Choose your languageenit

Storia

Sin dalla prima metà del XIX secolo alcune famiglie valsabbine, fra cui i “Leali” (già “maestri di ruota”), costruirono fucine con un maglio per metalli ferrosi con cui veniva effettuata la fabbricazione di attrezzi vari già nel 1857 ed in particolare attrezzi agricoli quali zappe, forche, denti da erpice, spatole e vanghe di varia fattura.

Una delle fucine con il relativo maglio, appartenente proprio alla famiglia Leali, è giunta funzionante fino ai nostri giorni: si tratta della Fucina di Pamparane che, grazie ad un accordo con il Comune di Odolo, è stata adibita a ‘Museo di Archeologia Industriale’ dopo un attento restauro.

La prima attività nel settore del ferro della famiglia Leali risale al 1927 quando Luigi Leali, padre di Nicola e Dario Leali, diede vita ad una attività artigianale rivolta alla forgiatura al maglio di attrezzi agricoli.

Negli anni ’50, Nicola e Dario Leali, favoriti dalle circostanze della ricostruzione del dopo guerra, iniziarono la loro attività industriale nel settore dell’acciaio per cemento armato, consolidando poi la crescita tecnologica della loro società di anno in anno.

Si passò quindi dal primo impianto di laminazione (nel 1954) al primo forno fusorio (nel 1961), alla colata continua (nel 1968), per poi crescere fuori dall’ambito locale ed entrare nel settore degli acciai speciali.

Dopo alterne vicende, si giunge agli anni ’90, quando nel 1995/1996 vengono smantellati l’acciaieria e il laminatoio per lasciar posto all’attuale impianto di laminazione per acciai speciali.

La storia dello stabilimento di Borgo Valsugana inizia il 19/03/1979 sotto la proprietà Leali con la denominazione Acciaieria Valsugana SpA. L’avviamento è stato graduale e la sua piena capacità produttiva ed occupazionale è stata raggiunta nei due anni successivi.

Lo stabilimento è stato oggetto di continui aggiornamenti impiantistici di carattere produttivo ed ecologico/ambientale.

Siderurgica Trentina S.p.A. è subentrata  nella gestione dello stabilimento nel marzo 2000 dopo che la proprietà Acciaieria Valsugana aveva interrotto la produzione per circa otto mesi a causa di un forte rallentamento del mercato.

Dal 1° agosto 2005 la denominazione sociale dell’azienda torna ad essere Acciaieria Valsugana S.p.A.

 

Dal 1° luglio 2013, Acciaieria Valsugana S.p.A. e Leali S.p.a. entrano a far parte del gruppo industriale Klesch con il nome di Leali Steel S.p.A.

2 1